Medicina Anti Aging: i consigli per mantenersi giovani

Salute e Prevenzione: la strada per il “Successful-Aging”

Nella maggior parte degli individui l’età anagrafica non equivale all’effettiva età biologica. La prima è solo il numero scritto sulla nostra carta d’identità. Dell’età biologica invece siamo noi i corresponsabili: nel bene (se ci siamo difesi) o nel male (se ci siamo lasciati andare).

Può l’invecchiamento non apparire più una condanna, una strettoia senza vie d’uscita, un inarrestabile processo di declino delle nostre forze mentali, motorie ed estetiche? Può divenire il coraggioso culmine della parabola della nostra vita? Sul palcoscenico di questo periodo della nostra strada possono ancora recitare un ruolo da protagonisti attori come la Bellezza, la Salute, l’Armonia, il Benessere?

Cosa c’entra la Medicina Anti Aging?

Essa c’entra sempre: lavora a partire da questa esigenza di salute dell’uomo e vuole sostenerlo scientificamente nella responsabilità verso se stesso.

Esiste la medicina curativa, che entra in gioco per identificare e contrastare una patologia che è già presente. Esiste poi la medicina Anti Aging che, invece, non attende. È sempre all’opera. È innanzitutto medicina preventiva: agisce attuando strategie volte ad allontanare il rischio della patologia o ad invertire il processo cronico degenerativo che porta alla malattia. Mira alla salute, alla longevità della vita, al benessere interiore ed esteriore.

“Io”, disse il Piccolo Principe, ‘possiedo un fiore che innaffio tutti i giorni e possiedo tre vulcani dei quali spazzo il camino tutte le settimane. E’ utile ai miei vulcani e al mio fiore che li possegga.
Da «Il piccolo principe»

Tutta la passione e lo zelo che sono in noi possono essere focalizzate sul corpo, sul suo benessere, sul suo bisogno di essere innaffiato tutti i giorni per fiorire in tutto il suo sano vigore. Per cui bisogna curarlo, proteggerlo, amarlo.

Ognuno ha una sua personale età biologica, che indica se i processi di invecchiamento dell’organismo risultano in linea con la propria data di nascita o se invece, discostandosi dalla stessa, richiedano correttivi ed opportune contromisure. La medicina Anti Aging ha studiato indicazioni operative chiare a livello nutrizionale, psico-comportamentale, sessuale, cognitivo, motorio, estetico .

L’Era genomica

È l’era genomica, quella che ti consente di fare una specie di radiografia della tua costituzione e di conoscerti “dentro”. La nuova frontiera è utilizzare la genetica per migliorare la qualità della vita, impedendo o attenuando la manifestazione clinica delle varie possibili malattie. Si esaminano i geni, ossia i mattoncini del DNA che rendono ognuno diverso dall’altro, individuando i fattori positivi o negativi che mantengono in piena forma.

Conoscendo le predisposizioni si riescono ad anticipare i sintomi, intervenendo con trattamenti mirati per ritardare la manifestazione clinica della malattia o riducendo il rischio che si manifesti: per un invecchiamento di successo e senza paure. Nel DNA non c’è infatti il destino, il fato. Ci sono solo informazioni che, una volta apprese e focalizzate, possono consentirti di impostare strategie di management del tuo ambiente interno ed esterno, finalizzate a un benessere a 360 gradi.

È una medicina personale: al centro è la persona integralmente osservata e scientificamente accompagnata.

Ricerca e studia protocolli finalizzati a migliorare la qualità della propria vita e a riprogrammare la propria età biologica, per minimizzare il fisiologico decadimento fisico e cerebrale. Scopo dichiarato è rendere la persona attiva protagonista della sua vita, è migliorare non solo la salute e l’estetica, ma anche lo stesso modo di essere, di presentarsi agli altri, di vivere la propria vita. Punta all’invecchiamento di successo (“successful aging”), per permettere, anche in età avanzata prestazioni fisiche e mentali non dissimili da quelle di soggetti di età più giovane.

Un metodo perché tu, nella tua unicità e specificità possa mantenerti giovane nei desideri del cuore e nelle forze del corpo in una prospettiva scientifica di salutifera ecologia vitale.

La parola-chiave non è Malattia ma Salute. Bisogna riportare la missione medica al suo ruolo originario, cioè quello di farsi carico della salute per prevenire e/o modificare, piuttosto che spostare in avanti nel tempo, l’esordio della malattia.

La medicina Anti Aging offre gli strumenti che possono determinare il grado di salute qui e ora, e, soprattutto, sviluppa interventi preventivi per “proteggere” da un potenziale problema. È un approccio alla cura della salute (healthcare) che esalta la prevenzione della malattia e l’allungamento della vita, in opposizione all’esaltazione della cura della malattia.

È dunque predittiva, integrale, preventiva, rigenerativa, personalizzata.

  • Predittiva: grazie ai tests genetici, può predire lo sviluppo di un processo patologico, in qualsiasi cellula dell’organismo.
  • Integrale: perchè analizza globalmente ed in tempo reale i fenomeni fisiologici e/o patologici delle nostre cellule.
  • Preventiva: grazie alla conoscenza di ciò che sta o può verificarsi nell’immediato o prossimo o lontano futuro, consente di operare interventi capaci di prevenire, modificare, rallentare, annullare o spostare nel tempo, tali fenomeni biologici
  • Rigenerativa: è capace di intervenire direttamente sui meccanismi di rigenerazione cellulare.

Articoli Medicina Anti-aging