La Medicina Anti-Aging, sfruttando e reinterpretando i grandi progressi delle scienze mediche, fisiche e biologiche, sta riportando la Missione Medica al suo ruolo: farsi carico della salute per prevenire e/o spostare nel tempo l’esordio della malattia. Valorizzare la longevità comporta necessariamente un “successful aging”.

In questo contesto la medicina Anti-Aging è una medicina predittiva in quanto, grazie ai test genetici, può predire lo sviluppo di un processo patologico; integrale perché analizza globalmente ed in tempo reale i fenomeni fisiologici delle nostre cellule; preventiva perché può consentire di mettere in atto interventi capaci di prevenire, modificare, rallentare, annullare o spostare nel tempo, tali fenomeni biologici; rigenerativa in quanto capace di intervenire direttamente sui meccanismi di rigenerazione cellulare; complementare, perché si collega direttamente alla medicina convenzionale, con tempi e modalità di estrinsecazione diversi.

Questi sono gli aspetti che vengono inquadrati ed approfonditi in questo volume, finalizzato a dare un inquadramento sistemico ai concetti alla base di questa Medicina della Persona. Ed è questo il filo conduttore del trattato di Medicina Anti-Aging curato e descritto con grande accuratezza scientifica da Damiano Galimberti insieme a eminenti accademici e clinici, ognuno “testimonial” dei capitoli di personale conoscenza: dalle teorie sulla senescenza ai biomarker dell’invecchiamento, dalla genomica alla nutrizione e all’attività motoria, dalla nutraceutica alla farmacogenomica, dal brain aging all’importanza degli stress salutari (ormesi) per un reale “buon” invecchiamento.